Archive for maggio, 2007

Slim e skinny per quanto?

30 maggio, 2007

Slim e skinny per quanto?

Questo mese parliamo di tendenze di moda femminile. Ho fatto un po’ di indagini in rete e scoperto che, ancora una volta, il fenomeno della moda, che altro non è che il fenomeno contemporaneo del costante rinnovamento, della sfrenata corsa al cambiamento, ha superato se stesso. Come sempre prendo in considerazione un caso concreto: parliamo di moda slim e di skinny jeans. In principio fu Kate Moss, ma prima una breve cronistoria.
Chi si è recato a Londra negli ultimi due anni (dico Londra perché nella fattispecie il fenomeno è partito anzitutto lì), avrà notato che è buona norma per le ragazze del luogo, dalle teenagers sino alle leve più mature, indossare una moda slim. Si tratta, in poche parole, della moda che fascia, aderisce, avvolge il corpo di chi l’indossa. Del resto slim = snello, magro. Diciamo slim e pensiamo a leggings e fuseaux, a bermuda aderenti, a collant decisamente scuri, a gambe nude con calze sino alle ginocchia (se non parigine vere e proprie). Non solo anni ’80, si pesca molto anche dalla moda anni ’50, ad esempio si riprendono i classici pantaloni a sigaretta scusi, le ballerine con indosso una maglia lunga aderente. I diktat della moda femminile non solo sono decisamente più evoluti dei corrispettivi maschili, ma altrettanto più divertenti: arriva il 2006 e il gran consiglio degli stilisti decide che va la moda slim. Tempo sei mesi e diventano tutte Audrey Hepburn.

moda slim fashion
(foto da VeryCool.it)

Ai più sarà ormai ben noto questo stile, siamo pur sempre globalizzati e qualche tempo fa anche in Italia, anzitutto sui nastri di partenza milanesi, ha preso piede lo slim style, sdonagato con all’incirca un anno di ritardo. A sentire gli stilisti, si tratterebbe di uno stile pensato per le più magre. In pratica, collant e fuseaux possono essere indossati anche dai bisonti, quindi non vedo il problema.
Se slim è attillato, lo skinny jeans rappresenta l’estremismo denim della moda slim. La radice di skinny (skin) è pelle, quindi = smilzo, gracile. Gli skinny jeans sono attillati oltre ogni misura, non solo fasciano ma stringono ogni cm, tanto da risultare una seconda pelle. Ho detto che in principio fu Kate Moss: una leggenda del fashion media system vuole che sia stata lei a portarli per prima un pomeriggio dell’autunno 2005, blu scuri o addirittura opachi, quasi neri. In spensieratezza, tra un “pista” e l’altra.

kate moss skinny jeans

Tempo poche settimane e troviamo già le prime “sceme” ad imitarla: seguono Victoria Beckham, Elle MacPherson e altre. Da qui il passo a sopra è breve: per le nuove collezioni autunno-inverno 2006, il sistema della moda (gli stilisti e i loro team di fashion hunters) entra in azione e legittima verso l’alto uno stile pescato dal basso, in strada per così dire. C’è poi chi esagerò declinando i super-skinny jeans ma commercialmente sono stati un flop perché nessuna riuscì ad infilarvisi.
Arriviamo infine al quid. Conosco ragazze che si sono fatte un mazzo tanto per adeguare il guardaroba alla tendenza slim e skinny ma… la moda è diabolica e se già a settembre 2006 la stessa Kate Moss ha deciso per un repentino cambio della guardia (dallo skinny jeans al jeans largo o boot cut)

kate moss jeans larghi
(Kate Moss a destra con jeans Chloè a lavaggio chiaro Photo: Arnaldo Magnani/Getty; Daniel Deme/WENN)

si potrebbe ritenere che le cose si possano ripetere e che lo skinny jeans abbia i mesi contati. Da una prima occhiata alle nuove collezioni autunno-inverno, il fenomeno in effetti pare in calo. A dicembre 2006 su People c’era già chi scriveva che “Skinny jeans are already over” perché, ancora una volta, qualche starlette aveva preso ad imitare Kate, aveva insomma già letto la prossima inversione di tendenza portando pantaloni dal taglio più largo, più morbido, sicuramente non attillato.

skinny jeans larghi
(Nicole Richie, Paris Hilton, Rachel Bilson. Photo: Brandi Pettijohn/FilmMagic; INF; Chris Wolf/Flynet)

Perché poi si debba dar retta al gusto di una Paris Hilton o di una Summer di O.C., non saprei davvero spiegarmelo.

Foxman – Verona

27 maggio, 2007

pellicce uomo

Never seen Lego earrings?

14 maggio, 2007

It could happen.

lego earrings
Red glasses, red hairs and… red Lego earrings too!

Some shoes from Verona

10 maggio, 2007

scarpe negozi verona

negozi scarpe verona

negozi-di-scarpe-verona

Urban Verona

10 maggio, 2007

Urban Zoo Verona – arts & music festival from 28-30 april 2007

urban verona

urban verona

Verde alta moda – Verona

5 maggio, 2007

alta moda verona
Dark green is the colour for this “alta moda italiana” dress

Spring around Milan

4 maggio, 2007

moda a milano
Total black look broken up by a very feminin rosa chemise

moda milano
Same as before, in this case the lilla leather boots broke up with an elegant total black look.

milano moda
Those short black boots were simply the must-have detail to wear on those black leggings

foto di moda milano
Classic look in classic grey trench. Still classy formal.

A mock-bluesman in Verona

3 maggio, 2007

moda a Verona
Bluesman, right?

Black glam lady – Verona

2 maggio, 2007

verona fashion
Brown shoes + brown leather bag + silver 
bracelets + black hat: the adorable four-combo

PASStyle by Streetchic on Pass Magazine n°2 – Università Verona

1 maggio, 2007

This is our contribute for the second number of Pass.
Do you still remember that Streetchic.wordpress.com publishes some of its photos (including capture) on PASStyle, the style review forecast of “PASS – giornalino/magazine dell’università di Verona”? Click on the photo to enlarge.

pass giornalino università verona